Sneakers Nike
Adidas Predator 20 Mutator Pack: il mito si rinnova

Adidas Predator 20 Mutator Pack: il mito si rinnova

Adidas ha mandato in pensione il modello Ace per far ritornare la scarpa calcio portata da Del Piero, Zidane, Beckham & Co, nei gloriosi anni 1994-2004.

Un nome, una garanzia. Predator.

Adidas Predator è un’icona del calcio mondiale, grazie ovviamente ai suoi testimonial, sicuri Hall of Famer del calcio, ma grazie anche a uno stile inconfondibile.

Anche i meno addetti ai lavori la riconoscerebbero al primo colpo: ma quella è una Adidas Predator!

Ai piedi di Paul
Il nuovo testimonial è Paul Pogba, che presenta la Predator 18+ 360 Control FG.
Una scarpa da calcio che stravolge il mercato degli scarpini calcio, facendo tornare la regina delle scarpe calcio alla portata di tutti i calciatori amanti delle “tre strisce”.


Una nuova dimensione
La nuova Predator ha subito un aggiornamento importante soprattutto nella zona dell’avampiede che, come si può notare dalle foto allegate, ha una nuova zona con “dentini” per dare più grip al pallone quando si calcia.

Questa nuova tecnologia chiamata Demonskin e permette di avere un grip migliorato quando si colpisce il pallone, oltre a dargli anche più rotazione.

Insomma, non vorremmo essere nei difensori che cercano di fermare un uno contro uno o nei portieri che devono parare una punizione dal limite.

Con la Adidas Predator Mutator Pack il controllo della palla è a livelli assoluti, mai raggiunti prima.

La stessa Adidas definisce così il concetto del Demonskin: “Demonskin nasce da anni di raccolta dati e test. E’ il risultato di un algoritmo computerizzato, che ha creato una nuova interfaccia tra il pallone e il piede. I dentini di Demonskin sono stati specificamente pensati per avvolgere la parte frontale e laterale del piede, in una formazioen tale da allineare i punti di contatto con la palla. Il risultato è, per i giocatori, un controllo migliorato nel tocco di palla, oltre alla possibilità di imprimere effetti migliori al pallone nel calcio”.


Un “animale” nuovo
Sin dal primo modello, Predator si ispira agli animali più pericolosi del pianeta: un modo simbolico per dare forza e dinamismo a questa scarpa che ha come obiettivo dare una superiorità sull’avversario.

Le Adidas Predator 20+, cioè la scarpa top di gamma, hanno subito un aggiornamento importante rispetto all’attuale generazione, pur restando ancora costruite con una tomaia Primeknit monopezzo.

Anche la suola e il tallone sono completamente nuovi: un dato da non trascurare è che la nuova Predator 20+ monta la suola introdotta con Nemeziz 19+.

Novità importanti sono state applicate anche sui modelli di fascia prezzo più contenuta: la 20.1, per esempio, debutterà anche in versione low e mid.

Predator nasce già come un progetto di successo e siamo sicuri che, per qualità e contenuto tecnico, sarà difficilmente pareggiabile.


Il parere dell’esperto
Credo che con questo lancio Adidas abbia mandato un forte segnale sul mercato 2020 nel voler distaccare i marchi rivali nella leadership del mercato.

Il prodotto la primo impatto è molto valido sia nella calzata, che rimane molto avvolgente nella versione 20+, che nelle tecnologie nuove inserite.

Ah, e il Demonskin è pronto a farci fare delle traiettorie su punizione alla… David Beckham.

All comments

Leave a Reply

Prodotto aggiunto alla comparazione.